Consulenza per la Sicurezza

L’evoluzione naturale del servizio sin'ora offerto alle piccole e medie imprese non può che essere quello di fornire un pacchetto di servizi a costi differenziati per l’assistenza globale alle aziende secondo la nuova disciplina introdotta dal decreto legislativo 81/2008 così come modificato dal decreto legislativo 106/2009.
In particolare, per le aziende appaiono estremamente onerosi tutti i diversi obblighi che sono posti al carico del datore di lavoro come, ad esempio, quelli di formazione ed informazione obbligatoria per il personale dipendente, valutazione del rischio chimico, lavoro notturno, lavoratrici madri, etc.



Designed by:
Core iMaging
because ideas matter

06.01.2017 - Studenti impegnati in attività di alternanza scuola lavoro. Legge 13 luglio 2015, n. 107, commi 33-43. Criteri per la trattazione dei casi di infortunio. Aspetti contributivi. Stampa E-mail

L’Inail ha fornito indicazioni per l’assicurazione in caso di infortunio degli studenti impegnati in attività di alternanza scuola-lavoro, precisando che tutti gli infortuni occorsi durante le attività di alternanza sono indennizzabili.

Le prestazioni erogate agli studenti sono di tipo economico, sanitario, protesico, riabilitativo.

La comunicazione all’Inail va effettuata a cura del Dirigente scolastico, salvo che sia diversamente stabilito in ambito convenzionale.

Con la circolare del 21 novembre 2016 n. 44 l’Inail ha chiarito che gli studenti della scuola secondaria impegnati nei percorsi di alternanza scuola-lavoro ricevono la copertura assicurativa anche per i rischi legati a tale attività che è “sostanzialmente assimilata a quella dei lavoratori presenti in azienda, in quanto sono esposti ai medesimi rischi lavorativi che incombono su tutti i soggetti presenti in quest’ultima. Ne consegue che tutti gli infortuni occorsi in “ambiente di lavoro”, sono indennizzabili. Sono inoltre da ammettere a tutela anche gli infortuni occorsi durante il tragitto tra la scuola presso cui è iscritto lo studente e il luogo in cui si svolge l’esperienza di lavoro; non è invece tutelabile l’infortunio che accada nel percorso dal luogo di abitazione a quello in cui si svolge l’esperienza di lavoro e viceversa”.

L’Inail ha predisposto un modello di riferimento finalizzato alla progettazione e alla realizzazione di percorsi formativi destinati agli studenti in regime di alternanza scuola-lavoro, di carattere generale e specifico, con particolare riguardo ai rischi correlati alle mansioni cui gli studenti stessi saranno adibiti.

 

Testo integrale alla circolare n. 44 del 21 novembre 2016

(.pdf - 123 kb)

 

Settori di Consulenza

Sicurezza

Visualizza i servizi offerti dallo studio per la sicurezza e l'igiene del lavoro

  » vai alla sezione

Qualità

Visualizza i servizi offerti dallo studio per la gestione della qualità in azienda

  » vai alla sezione

Ambiente

Visualizza i servizi offerti dallo studio per la gestione degli adempimenti ambientali

  » vai alla sezione